CHIRURGIA ESTETICA – VISO

 

mentoplasticaL’intervento di mentoplastica è finalizzato ad aumentare o a ridurre il
volume del mento, per ottenere un viso più armonico.

In alcuni casi l’intervento di mentoplastica riduttiva può interessare anche la parte ossea. Nel caso invece si intervenga attraverso una mentoplastica additiva, si utilizzano tecniche di lipostruttuta o impianti protesici di piccole dimensioni.

otoplasticaL’intervento di otoplastica viene realizzato per correggere le orecchie prominenti e per ricondurle in una posizione più corretta rendendo gradevole la conformazione del padiglione auricolare. Risolvere una simile problematica estetica è fondamentale per scongiurare eventuali implicazioni psicologiche.

L’intervento non ha alcuna ripercussione sull’udito, a seconda del tipo di intervento necessario, si può agire su entrambe le orecchie come su una sola e la tattica chirurgica può differire sui due lati. Le cicatrici sono generalmente nascoste sulla parte posteriore del padiglione auricolare, quella verso il cranio, anche se talvolta può essere necessario aggiungere delle cicatrici, in realtà molto poco visibili, sulla parte anteriore.

L’intervento si svolge in anestesia locale o eventualmente in anestesia locale con sedazione, cioè somministrando farmaci anche per via endovenosa, al fine di tranquillizzare il paziente. Le tecniche di intervento sono molteplici e vengono spiegate con cura dal chirurgo in sede di visita.

L’intervento su entrambe le orecchie ha la durata di circa un’ora. Al termine viene realizzata una medicazione complessiva in stile turbante. Questa medicazione viene mantenuta per alcuni giorni, per poi essere sostituita da un’ulteriore medicazione, che viene applicata per circa una settimana. Generalmente vengono anche prescritti antibiotici per uso orale per almeno tre giorni.

I punti vengono rimossi dopo circa 10 giorni e al paziente viene consigliato l’uso di una benda elastica durante il sonno per circa 20 giorni.

trapianto_capelliL’intervento di trapianto dei capelli consiste nel ricollocare chirurgicamente i capelli sul capo del paziente, prendendoli dalle zone dove crescono più forti e vigorosi, e trasportandoli in quelle ormai calve. I bulbi impiantati nelle aree calve permetteranno ai nuovi capelli di crescere per sempre, poiché immuni alla calvizie.

Il prelievo avviene attraverso l’utilizzo di un bisturi piccolissimo del diametro di circa un millimetro. Per questo non rimarranno cicatrici.
L’alta possibilità di successo del trattamento, è dovuta all’impiego di materiale autogeno (i capelli appartengono al paziente).

Non tutti i pazienti hanno lo stesso problema, per questo non tutti cercano lo stesso risultato. Alcune persone desiderano un infoltimento, altre vogliono combattere la cosiddetta “stempiatura”, mentre altre cercano una totale copertura dell’area di calvizie.

Solo un esperto saprà indicarti il percorso più adeguato al tuo problema.


rinoplasticaCon l’intervento di rinoplastica si vanno a modificare alcune delle strutture che compongono il naso del paziente per risolvere problematiche di tipo estetico, funzionale o di entrambe.

La forma e la misura del naso caratterizzano il volto e l’espressione. Dopo gli occhi, è la parte che maggiormente caratterizza il nostro viso. Molti desiderano cambiarne le dimensioni o la forma perché insoddisfatti, altri desiderano porre rimedio a danni causati da incidenti, altri ancora ricorrono all’intervento di rinoplastica per poter respirare meglio.

Durante la visita il chirurgo discuterà col paziente e saprà spiegare al meglio le eventuali procedure da effettuare per raggiungere le aspettative che ci si è prefissi grazie anche a strumenti grafici di simulazione che aiuteranno ad immaginare quale potrà essere l’effetto finale dell’intervento.

L’interventodura circa 40 minuti, e viene eseguito in anestesia locale con sedazione. Le incisioni necessarie vengono effettuate nella parte interna del naso, così da risultare invisibili.

Il paziente viene dimesso lo stesso giorno dell’intervento, con un piccolo gesso
protettivo e contenitivo sul naso che dovrà indossare per una settimana. Naso e viso potranno gonfiarsi per alcuni giorni, e potrà comparire qualche ematoma sotto agli occhi. Tutto verrà alleviato e curato attraverso appositi farmaci prescritti dal chirurgo. Le attività sportive, di qualsiasi genere, potranno essere riprese entro due settimane dall’intervento.

viso_fillerL’intervento di lipofilling consiste nell’utilizzare il tessuto adiposo del paziente per utilizzarlo come filler endogeno o per restituire plasticità ai tessuti. Il tessuto adiposo viene prelevato dalle zone in cui risulta in eccesso e utilizzato in altre parti del corpo.

Il trattamento viene effettuato in anestesia locale e in regime ambulatoriale.

blefaroplasticaL’intervento di blefaroplastica è tra i più richiesti dai pazienti che decidono di ricorrere alla chirurgia estetica. Questo perché si tratta di un intervento chirurgico che riesce a modificare le sembianze del volto senza intaccare l’aspetto originario, restituendo un risultato più fresco e “leggero”.

Se il tuo viso è gravato dalla presenza delle “borse” alle palpabre inferiori o superiori o, peggio, da entrambe, chiedi al tuo chirurgo come risolvere definitivamente il tuo problema con la Blefaroplastica.

Con la blefaroplastica si elimina il tessuto adiposo e la cute in eccesso dalle palpebre superiori e/o inferiori.
L’intervento ha la durata di circa 30-45 minuti, viene eseguito in regime di day-surgery e in anestesia locale, con il sostegno di una blanda sedazione endovenosa.

Sarà applicato un solo punto di sutura per palpebra, che dopo 4-6 giorni sarà rimosso. La cicatrice rimarrà ben nascosta e quasi del tutto invisibile.

aumento_zigomiL’aumento del volume degli zigomi è tra gli interventi di medicina estetica più richiesti. Il trattamento avviene mediante l’utilizzo di fillers di ultima generazione, che garantiscono nuova luce al viso stanco e spento.

Grazie a questo trattamento, anche eventuali rughe naso/geniene e rughe naso/giugali risulteranno meno visibili, con conseguente miglioramento dell’intera espressività del viso.

Le iniezioni risultano pressoché indolore e solitamente sono effettuate in un’unica seduta. La durata dell’effetto dipende del filler utilizzato e della quantità iniettata e varia da un minimo di sei mesi fino ad un massimo di due anni.

Il risultato è immediato. Il paziente potrà subito valutare il suo nuovo aspetto e riprendere qualsiasi genere di attività sociale.